Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio

Fnaarc > Modello 770/2017: novità, istruzioni e scadenza
Redazione Fnaarc - Milano, 12 luglio 2017
Redazione Fnaarc

Modello 770/2017: novità, istruzioni e scadenza

La scadenza è fissata per il 31 luglio (anche se i commercialisti chiedono più tempo) e si invierà solo in modo telematico

Modello 770

C’è tempo fino al 31 luglio per inviare il modello 770/2017 all’Agenzia delle Entrate. Ricordiamo che da quest’anno sarà un modello unificato, e deve essere inviato solo ed esclusivamente per via telematica (o tramite un intermediario abilitato). Scarica il modello 770/2017 unificato.

Il termine ultimo per l’invio di tuta la documentazione è fissato per il 31 luglio, ma i commercialisti hanno chiesto una proroga fino al 30 settembre (che in realtà sarebbe il 2 ottobre, essendo il 30 settembre un sabato).

Ma ecco quali sono le novità per la dichiarazione dei sostituti d’imposta:

  • Il nuovo quadro DI per la gestione dell’eventuale maggior credito derivante da dichiarazioni integrative a favore, presentate in base all’articolo 2, comma 8-bis del D.p.r. 322/1998, come modificato dall’articolo 5 del D.l. 193/2016,
  • sono scomparse dalle prime tre sezioni del quadro ST e dal quadro SV le caselle riferite alla compensazione interna degli importi relativi alla eccedenza di versamento, che da quest’anno sono transitate nell’F24.
  • è stato semplificato il quadro SX di riepilogo dei crediti e delle compensazioni dal quale sono stati depennati alcuni crediti non più attuali.

Con il 770, si trasmettono i dati fiscali relativi alle ritenute operate nell’anno 2016, i relativi versamenti e le eventuali compensazioni effettuate nonché il riepilogo dei crediti. Sono anche richieste gli altri dati contributivi e assicurativi.

Deve essere inoltre utilizzato dagli intermediari e dagli altri soggetti che intervengono in operazioni fiscalmente rilevanti, tenuti, sulla base di specifiche disposizioni normative, a comunicare i dati relativi alle ritenute operate su dividendi, proventi da partecipazione, redditi di capitale erogati nell’anno 2016 od operazioni di natura finanziaria effettuate nello stesso periodo, i relativi versamenti e le eventuali compensazioni operate ed i crediti d’imposta utilizzati.

Scarica le istruzioni per la compilazione del modello 770/2017 unificato dell’Agenzia delle Entrate.

Come suddividere il modello 770

Viene data facoltà ai sostituti d’imposta di suddividere il Mod. 770 inviando, oltre al frontespizio, i prospetti ST, SV, SX ed SY relativi alle ritenute operate sui redditi di lavoro dipendente ed assimilati separatamente dai relativi prospetti ST, SV, SX, ed SY relativi alle ritenute operate sui redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi e in un altro flusso tutti i quadri relativi alle ritenute operate su dividendi, proventi e redditi di capitale(quadri SF, SG, SH, SI, SK, SL, SM, SO, SP, SQ, SS) con i connessi quadri SS, ST, SV, SX e SY, sempreché abbiano trasmesso entro il 7 marzo 2017 sia Comunicazioni Certificazioni dati lavoro dipendente ed assimilati, sia Comunicazioni Certificazioni dati lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi.

Relativamente alle modalità di compilazione della dichiarazione ai fini della integrale o separata trasmissione la sezione “Gestione separata”, deve essere compilata dai sostituti d’imposta solo qualora intendano trasmettere separatamente i flussi riferiti al Mod. 770/2017.
Al riguardo va precisato che con il presente modello va inviato un unico flusso contenente i dati riferiti ai diversi redditi gestiti in esso (redditi di lavoro dipendente, autonomo e redditi di capitale e diversi), tuttavia è data facoltà al sostituto di trasmettere anche i dati separatamente in più flussi. In tal caso dovranno essere barrate le singole caselle “Dipendente” “Autonomo” e “Altre ritenute” per indicare il flusso che viene
inviato all’interno della presente dichiarazione.