Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio

Fnaarc > Provvigioni e altri argomenti interessanti per gli agenti: il parere legale
Edicola - Milano, 19 luglio 2012
Edicola

Articolo pubblicato sul quotidiano nazionale Italia Oggi del 19.07.2012

La crescente complessità del mercato, sia delle merci sia dei servizi, modifica ogni giorno il senso che gli operatori attribuiscono all’obbligo che il legislatore genericamente definisce «promozione delle vendite». Per il Codice Civile l’agente deve agire in conformità con le istruzioni ricevute, impegnandosi peraltro a fornire le informazioni riguardanti le condizioni di mercato nella zona assegnatagli e ogni altra informazione utile per valutare la convenienza dei singoli affari.

L’AEC per il commercio stabilisce che per le attività complementari e accessorie dev’essere riconosciuto all’agente uno specifico compenso aggiuntivo in forma non provvigionale. Gli interpreti del contratto di agenzia, ogni giorno chiamati a vivere questo rapporto sul campo, devono trovare il giusto equilibrio fra ciò che deve essere ricompreso – per la natura delle merci e dei servizi da vendere – nella promozione di affari e ciò che esula da tale attività per essere considerato complementare e accessorio.

 Clicca qui per visualizzare il PDF di Italia Oggi