Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio

Fnaarc > Proroga al 30 Settembre degli Adempimenti del 12 Maggio: Grande Successo di F.N.A.A.R.C.
Redazione Fnaarc - Milano, 7 giugno 2013
Redazione Fnaarc

Come dice un noto proverbio le vittorie hanno cento padri: anche nelle vicende che hanno responsabilmente portato alla proroga al 30 settembre degli adempimenti camerali, qualcuno ha voluto mettersi una medaglia, assolutamente immeritata. Di seguito troverete il vero decorso della vicenda che ha visto Fnaarc in prima linea sin dall’inizio.

Nei primi giorni di maggio 2012, subito dopo l’approvazione della legge per il passaggio dal Ruolo Agenti al REA, Fnaarc si è immediatamente attivata presso la CCIA di Milano. Tant’è che lo stesso Presidente Corsi sollecitò al Conservatore di CCIA Milano dottor Vanzelli un incontro informativo, che si tenne il giorno 17 maggio 2012, incentrato sulle procedure. Il tema risultò subito complesso tanto che nel dicembre successivo Fnaarc contattò il Direttore Rao Dott. Sprela e lo stesso Conservatore Vanzelli. Confcommercio, su indicazione del Segretario Generale Gianroberto Costa, siglò un accordo per favorire agli iscritti Fnaarc il passaggio al Rea. La procedura subito apparve complessa e soprattutto non omogenea per le singole Camere Di Commercio. Il presidente Corsi sensibilizzò Unioncamere sul tema, tanto che il 22 febbraio ci fu un incontro con Il Presidente Ferruccio Dardanello, a Cuneo. A margine di questo incontro fu lasciato un memorandum Fnaarc in cui si delineavano i quattro quesiti chiave:

  • la procedura per il passaggio al Rea è valida per tutte le camere di commercio?
  • i costi pertinenti a questa procedura sono uguali su tutto il territorio?
  • è ipotizzabile per il prossimo futuro una gestione on-line?

Ma soprattutto

  • vista la situazione al 22 febbraio è ipotizzabile una proroga?

Camere si attivò immediatamente in una attività di ascolto e di analisi su tutto il territorio, messa a punto da un incontro del 28 febbraio tra il Vice Presidente Vicario Fnaarc Antonio Franceschi con il Segretario Generale di Unioncamere Claudio Gagliardi e il dott. Pierluigi Sodini, per l’Area Sportello unico-Registro delle Imprese.

L’attività mirata all’obiettivo della proroga continuò in modo serrato grazie anche ai contatti e alla collaborazione del Ministero dello Sviluppo Economico, nelle persone del Dott. Giuseppe Tripoli, Garante per le Micro, Piccole, Medie Imprese e del Direttore Generale Dott. Gianfrancesco Vecchio.

Sino alla data dello scorso 23 aprile quando l’allora Ministro Corrado Passera firmò il decreto che prorogava la scadenza degli adempimenti per il passaggio degli Agenti di Commercio dal Ruolo al Rea.

Una vittoria giustamente rivendicata dalla Fnaarc.